RSS

Archivi tag: mandorle

Zuppa di cipolle e mandorle

Ha fatto caldo, poi di nuovo freddo ed io ne approfitto per un’altra zuppa, che poi dovrò dirgli addio fino all’autunno prossimo!!!
Ho comprato un bel libro tempo fa e ne ho già provate alcune, ma mai programmate: guardo in frigo e se ho gli ingredienti adatti mi cimento, magari apportando qualche piccola modifica qua e là, a seconda delle disponibilità e dei gusti!

Stavolta le modifiche sono dovute al fatto che l’ho cucinata per due e che, per rendere la ricetta più leggera, ho omesso la panna, che andrebbe aggiunta alla fine, a fornelli spenti (per due persone sarebbero stati 60 ml, naturalmente avrei usato quella di soia). Devo dire che era comunque moooolto gustosa! Bè, pensandoci bene il fatto che io debba a tutti i costi modificare una ricetta forse dice più di me di quanto non pensi…non riesco proprio a seguire una cosa alla lettera, devo per forza metterci del mio sennò non son contenta 🙂 !!

E allora ecco gli ingredienti, con le mie modifiche:

1 piccola cipolla tagliata a rondelle
1/2 cucchiaino di sale grosso
olio di semi per friggere
100 g di mandorle (io le ho prese già tritate finemente, nel reparto dolci!)
750 ml di brodo vegetale
60 g di burro o margarina vegetale
1/4 di cucchiaino di nigella sativa (detta comunemente sesamo nero)
4 grosse cipolle a cubetti
1 patata a cubetti
1 peperoncino rosso tritato
1 cucchiaio di zucchero di canna
2 cucchiai di glassa di aceto balsamico Ponti (se non ce l’avete va bene anche aceto balsamico normale, che tanto ci pensa lo zucchero a farlo caramellare!)
sale e pepe

Preparazione:

Preparare la guarnizione: mettere gli anelli di cipolla in un piatto e cospargerle col sale grosso. Lasciarle riposare un po’ per far uscire il liquido. Premere bene in un paio di scottex puliti per asciugarli, passarli nella farina e friggere in olio caldo per 1-2 minuti. Metterli in un piatto con della carta da cucina per scolare dall’olio in eccesso.

Se si usano le mandorle intere, bisogna lessarle, privarle della buccia e poi frullarle con 100 ml di brodo, io avevo quelle già sminuzzate e quindi le ho solo bollite per qualche minuto nel brodo, mescolando bene.

In una padella sciogliere il burro, aggiungere la nigella sativa e rosolare per 1 minuto a fuoco lento. Unire la cipolla e la patata a cubetti e il peperoncino, e cuocere con un coperchio per 20-30 minuti, quindi scoperchiare ed alzare la fiamma. Quando le cipolle diventano scure aggiungere lo zucchero e cuocere fino a che il composto non comincerà ad attaccarsi al fondo. Bagnare con l’aceto e caramellare. A questo punto io ho trasferito in una pentola fonda, ho aggiunto il brodo, e la crema di mandorle ed ho cotto ancora per una ventina di minuti. Frullare aggiustare di sale e pepe e servire guarnendo con gli anelli di cipolla fritti…io ne avevo pochissimi, perchè le cipolle in casa erano solo due, altrimenti ne avrei fatti molti, ma molti di più, perchè adoro la cipolla fritta 😉 !!

Alla prossima,
bunny.

Annunci
 
Lascia un commento

Pubblicato da su 18 aprile 2012 in Ricette Vegane, Zuppe, Creme e Vellutate

 

Tag: ,

Risotto con arancia e mandorle

Avevo in casa delle belle arance e volevo farci qualcosa di diverso e così, complice il freddo di questi giorni, ho pensato che un bel risotto caldo e cremoso era proprio quello che ci voleva.

ingredienti per 2 persone

– 160/ 170 g di riso per risotti (io uso il vialone nano)
– mezza cipolla bianca
–  1 arancia
– 30 g di mandorle a lamelle
– brodo vegetale q.b.
– olio
– burro
– parmigiano grattugiato

Procedimento:

Pelare l’arancia con un pelapatate, cercando di prendere solo la buccia senza la parte bianca.
Tagliare 3/4 della scorza ottenuta a piccoli pezzi, e la parte restante a listarelle (servirà per decorare il piatto), e spremere l’arancia per ottenerne il succo.
In una pentola mettere in poco olio la cipolla tagliata sottile e farla imbiondire, aggiungere la scorza d’arancia a pezzetti, quasi tutte le mandorle e il riso e lasciarlo tostare.
Aggiungere al riso il succo dell’arancia, il brodo vegetale fino a coprirlo e procedere alla cottura del risotto, mescolando di tanto in tanto ed aggiungendo brodo se necessario.
Terminata la cottura, togliere la pentola dal fuoco, aggiungere una noce di burro e mantecare con il parmigiano grattugiato.
Impiattare decorando con la buccia d’arancia a listarelle e qualche mandorla a scaglie.


Il risultato è un risotto delicato e molto profumato 🙂

 
5 commenti

Pubblicato da su 19 gennaio 2012 in Ricette Vegetariane, Risotti

 

Tag: ,

Torta di arance e mandorle senza farina

Per iniziare vi propongo una ricetta dolce, una bella torta un po’ particolare ma molto buona.

Questa ricetta è perfetta per quei freddi pomeriggi del fine settimana, quando si sta in casa, si ha tempo a disposizione e voglia di coccolarsi un po’.

Ingredienti:

– 2 arance non trattate
– 250 g di mandorle tritate
– 250 di zucchero
– 1 bustina lievito in polvere
– 1 cucchiaino di essenza di vaniglia
– 6 uova leggermente sbattute
– zucchero a velo per decorare

Procedimento:

Lavare benissimo le arance e metterle in una capiente pentola piena d’acqua, mettere un peso sopra le arance per tenerle immerse nell’acqua. portare l’acqua lentamente ad ebolizione e far sobbolire per 40 minuti, o fino a quando le arance non saranno molto tenere (fino a quando un coltello affilato non le attraversa facilmente). Tagliare le arance in 4 spicchi, lasciare raffreddare e togliere i semi. Mettere le arance nel mixer e ridurre in una polpa omogenea e liscia.
Aggiungere le mandorle tritate, lo zucchero, il lievito e l’essenza di vaniglia, e amalgamare il tutto fino ad ottenere un composto omogeneo e liscio.
Unire in fine le uova ed amalgamare senza lavorarle troppo.

Infornare a 180° per 50 minuti o fino a quando la torta non risulta ben soda. lasciare raffreddare e poi spolverizzare con lo zucchero a velo prima di servire

Il procedimento è lungo, però fidatevi, ne vale veramente la pena 🙂

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 1 dicembre 2011 in Dolci, Torte e Biscotti

 

Tag: ,