RSS

Archivi categoria: Secondi Piatti

Pollo alla birra

Il pollo è la carne che mangio di più in assoluto, è facile da preparare e lascia spazio a tante idee, senza contare che Maya ne è ghiotta.
La ricetta che vi presento oggi me l’ha passata una delle mie sorelle, è anche questa facilissima ma davvero molto gustosa, si tratta del pollo alla birra.

Ingredienti per 2 persone:
-2 cosce di pollo
-1 bottiglia di birra da 33 cl
-farina e olio q.b.
-una cipolla

Procedimento:
Lavare il pollo, asciugarlo, togliere la pelle se lo gradite (io non lo faccio) ed infarinarlo per bene.
In un tegame largo far soffriggere la cipolla tagliata sottilmente, adagiare le cosce e coprire con la birra. Lasciare cuocere per circa un’ora, fino a quando la carne non sarà cotta a puntino e la birra avrà formato una cremina saporita. Aggiustare di sale e servire con insalata o patatine fritte.

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 16 aprile 2012 in Carne, Secondi Piatti

 

Tag: ,

Pollo agrodolce

E’ una delle cose che preferisco del ristorante cinese. Adoro l’agrodolce.
E la salsina penso sia una delle cose piu’ buone…
La salsina la faccio cosi’: metto in un pentolino 1 bicchiere d’acqua, 1/2 bicchiere d’aceto, 3 cucchiai di salsa di pomodoro, 1 cucchiai di zucchero, 1 cucchiao di maizena e metto a cuocere finchè non si addensa.
E’ una salsa che va bene con diverse cose: l’ho provata anche col seitan ed e’ buonissimo.

Per il pollo, per fare prima, metto a cuocere i peperoni nel forno, poi li spello e li faccio a pezzetti
Intanto rosolo il pollo in padella, tagliato a cubetti e infarinato. Taglio a pezzetti l’ananas e unisco tutto al pollo, per ultimo la salsa.
Lascio cuocere un po’ e….. lo do al marito da mangiare 🙂
Ecco il risultato:

 
4 commenti

Pubblicato da su 13 marzo 2012 in Carne, Secondi Piatti

 

Tag:

Petto di pollo arancia e limone

Cosa fare con un arancia triste e solitaria che ti guarda sconsolata dal cesto della frutta?
Sposarla con il petto di pollo ed un limone 🙂

Ingredienti (per 2 persone):

– 350 gr di petto di pollo
– 1 arancia
– 1 limone
– 1 cucchiaio di salsa di soia
– farina q.b.
– una noce di burro
– semi di papavero q.b.

Procedimento:

In una padella capiente mettere a scaldare la noce di burro, aggiungere il petto di pollo tagliato a striscioline ed infarinato.
Spremere l’arancia ed il limone, ed emulsionare i due succhi insieme ad un cucchiaio di salsa di soia.
Quando il pollo sarà ben dorato (non ho salato il pollo perchè ho usato la salsa di soia), aggiungere l’emulsione di arancia, limone e soia, i semi di papavero e lasciare cuocere finchè non si sarà formata una cremina densa.

Ho accompagnato il pollo con dei cavoletti di bruxelles lessati e conditi con un filo d’olio e una spruzzata di sale, e pensare che fino a pochi mesi fa questi ortaggi non mi piacevano proprio, poi un giorno, per sbaglio mi sono trovata a mangiarli e da quel momento li adoro! E’ proprio vero che nella vita si fanno sempre nuove scoperte 🙂

 
3 commenti

Pubblicato da su 16 febbraio 2012 in Carne, Secondi Piatti

 

Tag: , ,

Pollo cremoso alla Paprica

Solitamente non cucino molta carne, non so bene perchè, non c’è un proprio e vero motivo, è solo che sono carente sulla preparazione dei secondi piatti fatta eccezione per il petto di pollo, che è facile da preparare e si presta ad essere cotto, condito ed insaportio in mille modi diversi.
Oggi vi propongo un piatto che prende spunto da una ricetta presente nel libro POLLO edito da Gribaudo, facile, veloce e molto buona: il  Pollo cremoso alla Paprica 🙂

ingredienti per 2 persone:

– petto di pollo 350 gr
– burro 25 gr
– farina 25 gr
– paprica  1 cucchiaino
– sale 1 cucchiaino
– pepe 1 cucchiaino
– latte qb

procedimento:

Preparare in un piatto una mix di farina, paprica, pepe e sale.
Tagliare a striscioline o tocchetti, a seconda dei gusti, il petto di pollo e passarli nel mix di farina e paprica. Mettere un po di burro in una padella e cuocerci i pezzetti di pollo infarinati, togliendo l’eccesso di “impanatura” prima di metterli in padella, finchè non diventano dorati.
Aggiungere nella padella il resto del mix di farina avanzata e il latte, mescolare continuamente fino a formare una cremina liscia e senza grumi.


Mi piace servire questo piatto con del riso cotto al vapore, da insaporire con la cremina del pollo, e delle verdure sempre cotte al vapore, in questo caso ho usato delle carote, creando un piatto unico leggero ma gustoso.

 
4 commenti

Pubblicato da su 26 gennaio 2012 in Carne, Secondi Piatti

 

Tag: ,

Il mio Natale: tacchino ripieno di castagne

Penso che ognuno di noi abbia uno o più piatti legati a ricordi piacevoli dell’infanzia….il mio è il Tacchino di Natale ossia il tacchino ripieno di castagne.

Quest’anno sono stata proprio ispirata ed ho deciso di farlo in occasione del pranzo di Santo Stefano.

La ricetta originale proviene dal libro “Il Cucchiaio d’Argento” ma è stata leggermente modificata nel tempo.

Ingredienti (per circa 10 persone)

  • una tasca di tacchino o tacchinella (io l’ho ordinata al mio macellaio di fiducia facendomi consigliare da lui)
  • 4 salsicce
  • castagne (come quantità direi una ventina ma dipende dal gusto finale che volete dare alla carne)
  • 1/2 mela
  • una decina di prugne secche
  • sedano e carota per soffritto
  • vino bianco
  • sale e pepe q.b.

Per prima cosa lessate le castagne in acqua bollente per una decina di minute e spellatele una volta tiepide (vi consiglio di effettuare il taglio longitudinale col coltello per facilitarne la sbucciatura).

In una ciotola di vetro mettete la polpa delle salsicce, 1/2 mela tagliata a dadini, le prugne secche a pezzetti (anche per queste la quantità è soggettiva noi ormai andiamo ad occhio ma direi che se preferite un sapore più dolciastro aggiungerne di più altrimenti meno), una parte del sedano e carota a pezzetti piccoli e 3/4 delle castagne.

Prendere la tasca di tacchino e riempire con la farcitura (se ne avanza un pò non preoccupatevi e tenetela da parte). Chiudere con lo spago da cucina e mettere a cucinare in un tegame dove avrete precedentemente soffritto il sedano e la carota rimasti. Lasciare dorare a fuoco medio-alto la carne, poi abbassare la fiamma ed aggiungere il vino bianco, il resto del ripieno (se avanzato) e qualche castagna intera (noi qui abbondiamo perchè ci piacciono un sacco!!!!). Lasciar cucinare aggiungendo vino all’occorrenza per un’ora/ un’ora e mezzo.

Lasciar raffreddare e solo allora tagliare a freddo (attenzione altrimenti si sfalderebbe tutto), scaldare nel sughetto e servire.

Ecco….abbiate pietà…questa è l’unica foto (orrenda) che sono riuscita a fare, ma spero nella vostra comprensione: pranzo di Santo Stefano + 16 persone /cavallette a casa + bimba di 6 mesi….armatevi di fantasia e immaginatelo servito…..e spazzolato nel giro di 30 secondi!!!!!!!!!!!!!!!! GNAM!!! Buonissimo!!!!

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 6 gennaio 2012 in Carne, Ricette di Natale, Secondi Piatti

 

Tag: ,

Frittata di patate senza uova

Questa è una ricetta della tradizione romana che conoscono in pochi, e che mia mamma, sarda di nascita ma romana di adozione, ha imparato a preparare dalla mia bisnonna, nonna di mio padre, romana da sette generazioni ed ottima cuoca.
E’ un piatto che fino ad ora ho mangiato solamente a casa mia e che per questo considero una ricetta di famiglia, infatti tutte le volte che preparo questa frittata penso a Nonna Margherita, alla sua faccia buona dagli occhi gentili, al poco tempo che ho avuto per conoscerla ed ai tanti episodi della sua lunga vita che invece mi ha raccontato mio padre.

Ingredienti per una frittata piccola (padella di 20 cm di diametro):

– 3/4 patate
– sale
– olio
– peperoncino

procedimento:

lessare le patate, sbucciarle, schiacciarle con una forchetta e salarle.
Mettere un po d’olio e peperoncino in una padella, versarci le patate schiacciate e farle bene insaporire, poi compattarle in un’unico strato (la frittata deve essere alta!) e cuocere finchè non si forma una bella crosticina dorata, a questo punto girarla senza romperla e far dorare anche l’altro lato.
Ottima calda, è buonissima anche fredda!
E poi tagliata a quadretti si presta ad essere uno sfizioso aperitivo 😉

 
2 commenti

Pubblicato da su 15 dicembre 2011 in Cucina Romana, Ricette Vegane, Secondi Piatti

 

Tag:

Tofu al curry

Noi adoriamo il curry. Ci torturiamo. Quando una lo fa, lo vogliamo tutte. Ma ho sempre avuto problemi col tofu. Poi qualcuno mi ha svelato il trucco e non mi sono piu’ fermata. Ora semplicemente l’adoro.

Quindi, adoro il tofu, adoro il curry. Adoro ancora di piu’ questa ricetta. Ok, la prima volta non era degna, ma stavolta e’ venuta buonissima.

Ingredienti:

mezzo panetto di tofu
un paio di cucchiaini di curry in polvere
carote
panna vegetale
brodo vegetale
riso
una noce di margarina
olio
cipolla

Per prima cosa ho messo a cuocer eil riso. In genere lo faccio pilaf, mettendo il riso e il doppio in peso di acqua, aggiungo mezzo dado vegetale e lacio cuocere col coperchio fino a che tutta l’acqua non e’ assorbita. Poi sgrano con la forchetta e aggiungo la margarina. Nel frattempo ho messo in un pentolino l’acqua, le carote e un cucchiaino di curry. Ho fatto bollire e ho aggiunto il tofu tagliato a cubetti.

In una padellaho messo l’olio con la cipolla, poi ho aggiunto l’altro cucchiaino di curry e ho aggiunto un paio di cucchiaiate di panna, o forse qualcosa di piu. Mannaggia a me che faccio sempre tutto a occhio.

Ho passato il tofu e le carote nella padella aggiungendo anche un pochino di brodo di cuttura e ho saltato per fare insaporire. Ho impiattato…E gustato. Mamma che buono

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 13 dicembre 2011 in Ricette Vegane, Secondi Piatti

 

Tag: