RSS

Archivi categoria: Primi Piatti

Spaghetti asparagi, alghe nori e sesamo tostato

Ci siamo!!! Sono in partenza! Torno in Giappone, l’unico posto al mondo, oltre alla mia città, che mi fa sentire a casa!

E per festeggiare eccovi un piatto di spaghetti (la mia pasta preferita!), wafu, ossia alla maniera giapponese!

Ingredienti:

160 g di spaghetti
alghe nori tagliate a striscioline
semi si sesamo tostati
salsa di soia
un mazzetto di asparagi
aglio
olio

Preparazione:

Mentre l’acqua per la pasta viene portata ad ebollizione, mettere un giro di olio in una padella, uno spicchio d’aglio (io lo taglio a lamelle dopo aver levato la buccia e l’anima) e gli asparagi tagliati a rondelle. Aggiungere un po’ di acqua per fare in modo che questi ultimi si cuociano bene ed insaporire verso fine cottura con della salsa di soia al posto del sale. Intanto cuocere gli spaghetti e, quando sono al dente, scolarli e versarli nella padella col condimento e saltare per un minuto circa. Impiattare ed aggiungere sul piatto di portata i semi di sesamo tostati a dovere e le alghe nori a striscioline!!

Gli asparagi non sono l’unica verdura che uso per questo piatto, ci stanno molto bene anche broccoli o cavolfiori e anche i funghi, champignon o misti.

Alla prossima,
bunny chan.

Annunci
 
2 commenti

Pubblicato da su 3 ottobre 2012 in Cucina Giapponese, Primi Piatti

 

Tag: , ,

Tagliolini alla russa con un tocco giapponese

Da quando ho assaggiato il caviale vegan di ikea, sono sempre alla ricerca di nuove idee per usarlo in cucina, e così mi sono imbattuta per caso in questa ricetta, che all’origine prevedeva, naturalmente, del vero caviale, ma che ho reinterpretato in chiave vegetariana.
E siccome ce le avevo a portata di mano ed ho pensato che il loro sapore marino si sposasse bene con il caviale vegan, ci ho anche aggiunto il mio tocco orientale!!
Ingredienti e dosi per 2 persone:
160 g di tagliolini
panna di soia
burro
1/2 bicchierino di vodka
2 cucchiai di tangkorn
sale
pepe
alghe nori tagliate a listarelle

Preparazione

Lessate i tagliolini in abbondante acqua salata.
Nel frattempo sciogliete il burro in una casseruolina, unite la panna, la vodka e il tangkorn.
Mescolate e scaldate a fiamma bassissima senza far prendere l’ebollizione, poi salate e pepate.
Scolate i tagliolini, senza però farli asciugare troppo, e metteteli in padella col condimento, saltandoli per qualche secondo. Prima di servire, aggiungete su ogni piatto una manciata di alghe nori!
Alla prossima,
bunny chan.
 
2 commenti

Pubblicato da su 5 settembre 2012 in Primi Piatti, Ricette Vegetariane

 

Tag: , ,

Penne fiori di zucca e crema allo zafferano

Ultimo mazzetto di fiori di zucca provenineti dall’orto di mia nonna!

Altra ricetta veloce da preparare e gustosa, moooolto gustosa.

Ingredienti:
Penne (o altro tipo di pasta corta che vi piace…io ci vedo bene anche le farfalle!!!)
1 piccola cipolla (sempre del mio terrazzo!)
1 mazzetto di fiori di zucca
panna di soia
1 bustina di zafferano
olio
parmigiano (facoltativo!)

Mentre la pasta cuoce, far\stufare in una padella la cipolla sminuzzata con l’olio ed un cucchiaio di acqua. Quando sarà diventata trasparente aggiungere i fiori di zucca a listarelle e cuocere per un paio di minuti, poi spegnere il fuoo irrorare con la panna di soia e unire la bustina di zafferano. Mescolare ben, bene, finchè la panna non avrà assunto un bel colore giallo intenso. Scolare la pasta e ripassarla in padella con la crema allo zafferano, servite, se volete, con una spolverata di parmigiano!

Alla prossima,
bunny chan.

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 1 agosto 2012 in Primi Piatti, Ricette Vegane

 

Tag: ,

Spaghetti pomodorini e fiori di zucca

Sempre della serie “l’orto di mia nonna”, stavolta, oltre ai fiori, mi ero portata a casa anche dei pomodorini! La cipolla invece, era mia: fatta crescere interamente in un vaso sul mio balcone!

Ingredienti:

Spaghetti x 2
1 piccola cipolla sminuzzata
5-6 pomodorini
4-5 fiori di zucca
1 bicchierino di vino bianco
olio
sale

Preparazione:

Mentre gli spaghetti cuociono in abbondante acqua salata, in una padella far stufare la cipolla in un po’ d’olio e un cucchiaio di acqua, finchè non risulti trasparente (attenzione a non bruciarla. Unire i pomodorini tagliati a pezzetti e cuocere per 5 minuti. Sfumare col bicchierino di vino bianco ed aggiungere i fiori tagliati a listarelle. Quando gli spaghetti saranno pronti, versarli nella padella e saltarli con il condimento.

Alla prossima,
bunny chan.

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 25 luglio 2012 in Primi Piatti, Ricette Vegane

 

Tag: , ,

Risotto zafferano e fiori di zucca

Nell’orto di mia nonna non manca mai un pezzettino di terreno coltivato con le zucchine e tutti i giorni, ad aspettarla, ci sono tanti bei fiori gialli!! Da piccola, quando passavamo l’estate da lei, i fiori di zucca fritti a merenda erano un classico, ed ancora oggi mi piacciono molto, ma siccome mi piace anche sperimentare cose nuove, ho voluto provare a farne altro, e così è uscito fuori questo risotto.

Ingredienti:

riso
burro
parmigiano
1 bustina di zafferano
una decina di fiori di zucca
1 piccola cipolla tritata
olio
brodo vegetale leggermente salato
pepe

Preparazione:

Soffriggere in un po’ di olio la cipolla finquando sia ben cotta e trasparente (io ho sfumato anche con un po’ di birra che dà quall’aroma tipico e amarognolo che non guasta!!!), tostare il riso nella stessa pentola per 1 minuto e aggiungere il brodo poco alla volta, fino a metà cottura circa. Aggiungere i fiori di zucca lavati e tagliati a listarelle e continuare a cuocere per altri 5 minuti. Infine aggiungere lo zafferano e mescolare bene. Portare a termine la cottura e mantecare con burro e parmigiano, aggiungere una spolveratina di pepe, se si gradisce, e servire. Io ho decorato con delle rondelle di zucchine, sempre dell’orto di mia nonna, fatte semplicemente in padella!

Alla prossima,
bunny chan.

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 18 luglio 2012 in Primi Piatti, Ricette Vegetariane

 

Tag: , ,

Trofie rucola e pomodorini

E’ sempre una bellissima sorpresa tornare a casa stanchissimi dopo una lunga giornata di lavoro e trovare il proprio uomo in cucina a preparare la cena, specie se poi il risultato è una pietanza così gustosa!
Questo è un piatto molto salentino: c’è il fresco-amarognolo della rucola, un pizzico di piccante e i pomodorini succosi. La ricetta originale prevede l’uso dei minchiareddhi, una pasta fresca pugliese, che vedete qui in foto (quelli fatti con la farina di orzo sono squisiti!), ma non avendoli a disposizione il mio ragazzo ha optato per le trofie.

Ma passiamo alla ricetta.

Ingredienti per 2 persone:
-250 gr di minchiareddhi o di trofie fresche
-1 spicchio d’aglio
-olio q.b.
-una decina di pomodorini succosi
-un mazzetto di rucola
-un cucchiaino di peperoncino macinato

Procedimento:
Mettere sul fuoco la pentola con abbondante acqua salata e portare ad ebollizione. Intanto una padella antiaderente scaldare un filo d’olio e far rosolare l’aglio, eliminare quest’ultimo e mettere a cuocere i pomodorini tagliati in 4, aggiungerci una parte di rucola tritata.
Quando l’acqua bolle buttare la pasta. Ora i pomodorini nell’altra padella saranno cotti a puntino, aggiungere il peperoncino, scolare la pasta al dente, versarla nella pentola coi pomodorini e far saltare qualche minuto. Impiattare e aggiungere su ogni piatto delle foglie di rucola fresca.
Buon appetito!

 
3 commenti

Pubblicato da su 25 giugno 2012 in Cucina Pugliese, Primi Piatti, Ricette Vegane

 

Tag: ,

Cous Cous alla Ori ‘O’

Orietta l’ho conosciuta quando cercavo un’acconciatrice vintage per il battesimo dei pandini, e piano, piano è entrata a far parte della mia vita e del mio mondo, tanto che oggi la considero una vera amica, una di quelle che c’è quando ne hai bisogno, generosa e pronta ad ascoltarti, sempre!

Quando mi invita a casa sua per un pranzo o una cena, si finisce sempre per cucinare insieme, e, da una sua idea di partenza, si apre il frigorifero e si cucina quel che c’è, con risultati sempre stupefacenti!!

Sono stata da lei proprio ieri, e dal nostro estro creativo è nato questo cous cous, che chiamerò col suo nome “di battaglia”!

Ingredienti pescati dal suo frigo (che purtroppo ieri ci ha abbandonate, anche se spero che non sia nulla di grave!!) e dalla sua dispensa:

– 1 bicchiere di cous cous integrale
– 2 zucchine
– 1/4 di verza
– 1 cipolla
– 1 barattolo di ceci già lessati
– 1 cucchiaino di curcuma
– 1 peperoncino
– 1 manciata di mandorle
– 1 manciata di uva passa
– olio extravergine d’oliva
– 1 pizzico di sale
– 1 foglia di salvia
– pepe

Preparazione:

Tagliare la cipolla a fettine e rosolarla in padella con il peperoncino, aggiungere le zucchine e la verza tagliate finemente, la foglia di salvia e cuocere con il coperchio, aggiungendo, se necessario, un pochino di acqua. A cottura avanzata ggiungere i ceci, un pizzico di sale, la curcuma e le mandorle a pezzetti e finire di cuocere. Spegnere il fuoco e mescolare dopo aver aggiunto l’uva passa, e un po’ di pepe.

A parte cuocere il cous cous come da indicazioni riportate sulla confezione, poi metterlo in un piatto fondo, e ricoprire con le verdure cotte. Assaporare con un filo di olio extra vergine a crudo!!

Era così buono che ho fatto il bis, nonostante l’appetito mancante di questo periodo!! Grazie della bella giornata e di avermi ascoltata, Ori!!!

Alla prossima,
bunny chan.

 
1 Commento

Pubblicato da su 6 giugno 2012 in Primi Piatti, Ricette Vegane

 

Tag: , , ,