RSS

Archivi categoria: Chi siamo

I love Muu

Se c’è una cosa su cui tutti sono d’accordo è che Brioche NON è una persona romantica. E in effetti è vero, è il mio compagno quello che organizza seratine a lume di candela, sorprese, cenette fatte con le proprie mani ( e a me tocca ripulire la cucina -___-‘ ), ma quest’anno ho deciso di stupirlo, dopo 6 anni insieme forse se lo merita, no? 😉
Con la scusa di postare una ricetta per San Valentino sul blog, mi sono cimentata in quella che chiamo “alta pasticceria”, visto che è l’esatto opposto della pasticceria che di solito faccio io, la “bassissima pasticceria”, dato che scelgo solo cose facilissime al limite del ridicolo.
Cooomunque! La ricetta è semplice, una torta al cioccolato classica farcita di crema di burro al cioccolato e ricoperta e decorata di marshmallow fondant.Sembra facile, eh? E invece ci lavoro da 2 giorni! Ma veniamo alla ricetta!
Il fondant va preparato almeno 24 ore prima, perchè deve riposare prima di poter essere modellato.

Ingredienti per il marshmallow fondant (ho preso la ricetta da questo forum):
-150 gr di marshmallow bianchi. Io li ho trovati della Haribo, in confezione da 300 gr, ma vanno bene anche quelli sfusi e/o colorati.
-330 gr circa di zucchero a velo, ma oltre a questa dose, tenetene una busta da parte per quando dovrete impastare il fondant dopo aver messo il colorante
-3 cucchiai di acqua
-colorante in pasta o in gel dei toni che preferite

Procedimento:
Mettere i marshmallow in un recipiente per microonde insieme all’acqua e farli scaldare finchè non si sciolgono (rigirandoli ogni 30-40 secondi).
Una volta pronti metterli in un altro recipiente con 150 gr di zucchero a velo e iniziare a mescolare con un cucchiaio, aggiungendo di volta in volta lo zucchero a velo. Ci vuole un po’ di tempo (e di zucchero) affinchè la pasta risulti elastica e lavorabile, non deve più appiccicarsi e credetemi, ad un certo punto diventa snervante, ma non vi arrendete! Per fortuna il marshmallow fondant si conserva per mesi, quindi non vi toccherà faticare tutte le volte che ne avrete bisogno ^-^
A questo punto dividete il panetto in tante palline, e su ognuna di esse mettete del colorante fino a raggiungere la tonalità desiderata.
Finito anche questo passaggio mettete ogni palletta in della pellicola trasparente e conservate in credenza, NON IN FRIGO, per 24 ore.

Ora la torta al cioccolato e la farcia. Ho preso la ricetta da un bel libro di pasticceria, Dolceitalia di Mario busso e Antonio Chiodi Latini edito da Gribaudo.

Ingredienti:
-300 gr di zucchero
-4 uova
-3 cucchiai di acqua
-125 gr di burro
-200 gr di farina
-40 gr di fecola
-50 gr di cacao
-1 cucchiaino di lievito.

Procedimento:
In una terrina lavorare lo zucchero con i tuorli e l’acqua, fino ad ottenere un composto spumoso. Sciogliere il burro a bagnomaria e unirlo versandolo a filo, poi aggiungere la farina, la fecola, il cacao e il lievito. Nel frattempo montare a neve fermissima gli albumi con un cucchiaino di zucchero, ed incorporarli all’impasto.
Imburrare ed infarinare uno stampo e cuocere in forno preriscaldato a 180° per 40 minuti.

E per finire ecco la ricetta della crema di burro al cioccolato, presa dal medesimo libro.

Ingredienti:
-250 gr di burro
-3 tuorli
-250 gr di zucchero *
-150 gr di cioccolato fondente

Procedimento:
Ammorbidire il burro e lavorarlo con i tuorli e lo zucchero finchè non diventa un composto omogeneo e soffice.
Nel frattempo, sciogliere il cioccolato fondente a bagnomaria, per poi versarlo a filo al composto e mescolare fino ad ottenere una crema densa.
*La ricetta è davvero buona, ma a mio parere la quantità di zucchero è troppo grande e infatti anche dopo averla lavorata per tanto tempo con la frusta, la crema è risultata comunque un po’ granulosa, cosa che io personalmente non gradisco. Prossima volta metterò meno zucchero, diciamo un 150-180 gr.

Assemblamento e decorazione:
Una volta raffredata, ho ricavato una monoporzione con un tagliapasta a forma di cuore, l’ho tagliato a metà e l’ho farcito con la crema. Ho bagnato con un po’ di caffè e latte.
Ho preso dalla credenza il marshmallow fondant, col mattarello ho steso la pallina rossa per creare la copertura del dolce, mentre con gli altri colori ho creato una mucca, la scritta e il piccolo Totoro.
Ci ho messo un intero pomeriggio, ma credo ne sia valsa la pena. Certo, dopo questa giornata ho capito che nella mia vita non farò mai la pasticcera, perchè ci vuole troppa pazienza, ma la soddisfazione che provo al momento è smisurata. Buon S.Valentino a tutti!


Ed ecco a voi le 7 cose di me:

1- Amo i cani infinitamente, in un modo che tanta gente non comprende, soprattutto dal momento che con i cani sono più a mio agio che fra le persone.

2- La regina Maria Antonietta è la mia musa, la disegno continuamente, in tutte le salse, è così forte la sua “presenza” nella mia vita, che nella seconda casa in cui ho vissuto avevo una camera con le pareti arancioni (colore da lei detestato), che serviva a darmi un po’ di privacy dalla regal presenza.

3- Riesco a pulire casa solo se ho la cuffietta dx del mio MP3 nell’orecchio, solo quella e non entrambe perchè altrimenti non mi sento quando canto…e canto continuamente. Allo stesso modo, se non ho un dvd bello bello, da vedere per i fatti miei, non stiro.

4- Odio il colore arancione

5- Sono una persona molto selettiva. Se qualcuno non mi va a genio non lo frequento solo “per fare numero”. Infatti ho pochissimi amici, ma quelli che ho sono speciali.

6- Disegno da sempre e il mio soggetto preferito (oltre a Maria Antonietta) sono le donne. Da alcuni anni frequento anche un corso di stilista/costumista

7- Vivo in simbiosi con la mia cagnetta Maya. Dico sempre che in lei c’è tutta la dolcezza che io non ho e per questo ci completiamo 🙂
E questo è davvero tutto….mamma mia, che post luuuungo! 😉

 
2 commenti

Pubblicato da su 13 febbraio 2012 in Chi siamo, Dolci, Torte e Biscotti

 

Tag: ,

Cake pops

Era da diverso tempo che stavo cercando una occasione per provare a fare i Cake pops dopo essermene innamorata nel sito di Bakerella: quale migliore occasione di San Valentino?

Il procedimento è diviso in più parti…io ho fatto la torta la sera prima e fatto i pops la mattina sucessiva. Ho usato la ricetta suggerita da Bakerella stessa ma andrà bene qualsiasi torta che resti un pò umida.

Gli ingredienti per la torta al cioccolato sono (ah, ho convertito le misure americane nelle nostre per questo ci sono valori un pò strani!):

325 gr farina
82 gr cacao
1 cucchiaino bicarbonato
2 cucchiaini lievito in polvere
1/2 cucchiaino di sale
226 gr burro a temperatura ambiente
400 gr zucchero
3 uova a temperatura ambiente
350 ml latte a temperatura ambiente

Mescolare gli ingredienti e cuocere a 180°C per 35-40 minuti. Tirare fuori dal forno e far raffreddare.

Io ho usato un solo quarto della torta per fare 12 cake pops (quella avanzata l’ho congelata).

Mentre la torta raffredda preparare il frosting. Per la torta intera usare 170 gr burro a temperatura ambiente, 1 cucchiaino di estratto di vaniglia, 345 gr zucchero a velo, se necessario 1 o 2 cucchiai di latte. Io ovviamente ho diviso per quattro le quantità. Si mescola il burro e l’estratto di vaniglia fino ad ottenere un composto cremoso e poi si aggiunge lo zucchero a velo in 2-3 volte. In ultimo il cacao e il latte (se occorre, io l’ho usato perchè altrimenti il composto risultava troppo secco).

Ora prendete la torta raffreddata (o il quarto di torta nel mio caso) e sbriciolatela in un recipiente capiente, non devono restare pezzi troppo grandi ed unite il frosting.
Amalgamate il composto e ora viene il bello! Formate delle palline di composto grosse più o meno come una polpetta e mettetele in una teglia ricoperta di carta da forno.


Lasciatele riposare in frigo per tutta la notte.

Per preparare i pops serviranno dei bastoncini da lecca lecca e le Candy Melts per ricoprirli (io le ho prese online, volendo si può usare anche il cioccolato fondente ma in questo caso i cake pops dovranno essere posizionati orizzontali o le palline dovranno essere fatte molto più piccole).

Sciogliere le Candy Melts (o il cioccolato ) al microonde o a bagnomaria, prendere uno stecchino e immergerlo nella copertura. quindi prendere una pallina e affondare con lo stecchino fino a circa metà. Ultimare la copertura aiutandosi con un cucchiaio e ruotando il bastoncino.


Io li ho presentati in bicchieri pieni di zucchero. Chi è bravo può sbizzarrirsi e decorarli! Ecco i miei…erano anche molto buoni!

Ed ecco le sette cose su di me:

  1. adoro il mare, penso che non riuscirei ad abitare in una citta’ dove non mi sia possibile ammirarlo in tutti i suoi colori e umori;
  2. spero di poter tornare presto a New York, ci sono stata in una tappa del viaggio di nozze e sia io che mio marito ci siamo innamorati;
  3. ho notoriamente 5 mariti (in ordine temporale): Jovanotti, Brad Pitt, Johnny Depp, Will Smith….e l’ultimo, Sergio, me lo sono sposato il 19 giugno 2010!!!!
  4. ho il terrore degli aerei, nonostante questo ho volato ed ho rischiato seriamente il divorzio per quanto ho stressato mio marito!!!!
  5. amo gli animali ed ho avuto per 16 anni una cagnolina, Baby, che restera’ sempre nel mio cuore
  6. ho un bellissimo ricordo della mia casa ‘da single’ che era pero’ troppo piccola per abitarci in 3
  7. non potrei mai fare a meno delle mie amiche, sono una grande risorsa e un grande regalo che la vita mi ha fatto
 
6 commenti

Pubblicato da su 10 febbraio 2012 in Chi siamo, Dolci, Torte e Biscotti

 

Tag:

Crema di zucca piccante

Cosa preparare adatto alla festa di San Valentino?
Non avevo proprio nessuna idea, fino a quando non mi è venuta in mente questa cremina di zucca perfetta per l’aperitivo, che facile e veloce da preparare, aggiungerà un po’ di piccante al giorno degli innamorati :-).

Ingredienti:
– 300 gr di zucca (senza buccia e semi)
– 2 cucchia di olio evo
– 3/4 di un bicchiere d’acqua
– mezzo spicchio di aglio
– 1 piccolo peperoncino rosso
– 1 cucchiaino di zenzero fresco grattugiato (o macinato)
– 1/2 lime spremuto

Procedimento:
In un pentolino mettere in un cucchiao d’olio a soffriggere l’aglio tagliato finemente e il peperoncino privato dei semi, aggiungere la zucca tagliata a dadini, il sale, il pepe e far insaporire. Aggiungere l’acqua, coprire con il coperchio e far cucoere per 15/20 minuti fino a quando la zucca non sarà tenera.
Passati i 15/20 minuti, togliere il coperchio e lasciar cuocere finchè l’acqua non sarà evaporata.
Mettere la zucca in un mixer, aggiungere il restante cucchiaio di olio, il succo del lime, lo zenzero e frullare finchè non si ottiene una crema liscia ed omogenea, se necessario aggiustare di sale e pepe.
Versare in una ciotola e servire a temperaura ambiente accompagnata da crostini di pane o ciò che più vi aggrada, io per esempio ho fatto delle sfoglie di parmigiano cercando di ottenere dei cuori.


E visto che Bunny ci ha passato il giochino, ecco qui 7 cose di me:

1) ogni volta che inizio a leggere un libro, la prima cosa che faccio è vedere qual’è il numero dell’ultima pagina, così se il libro è brutto, durante la lettura posso incoraggiarmi dicendo “dai mancano solo queste pagine alla fine”.
2) ogni volta che per la strada incontro un cane, non riesco a fare a meno di dirgli “ciao cane!”
3) ho paura delle farfalle, e le farfalle lo sanno, infatti se sono in un qualsiasi luogo con altre 50 persone e c’è una farfalla, questa viene da me a terrorizzarmi!
4) durante il fine settimana non rinuncio mai a fare colazione con il cappuccino, anche se mi sveglio alle 12.
5) dicono che parlo nel sonno, o meglio, se mi fanno domande mentre dormo rispondo…ma sembra che le risposte non siano sempre attinenti alle domande.
6) Dell’uovo mangio solo il rosso perché il bianco non mi piace, tranne se le uova sono strapazzate o comunque sbattute prima.
7) non so fischiare e far schioccare le dita, ho provato, riprovato e ririprovato ma non c’è proprio verso!

ora dovrei passare il gioco a 15 blogger, ma visto che il nostro blog è nato da poco, per ora lo passo solo a Rosmilla che so che ci segue 🙂

 
5 commenti

Pubblicato da su 9 febbraio 2012 in Aperitivo, Chi siamo, Ricette Vegane

 

Tag:

Pizzette di philadelphia per San Valentino

Tocca a me inaugurare con una ricetta questa settimana che ci porterà dritte, dritte al giorno di San Valentino. L’idea è partita da brioche ed io ho subito appoggiato, anche se non amo molto questa festa…ma in verità sono allergica alle feste in generale 🙂 !!

Bè, dovendo trarre ispirazione dal giorno degli innamorati per un piatto, avevo pensato ad un dolcetto cioccolatoso, perchè è questa la prima cosa che viene in mente, no? Ma poi in rete ho trovato questa ricetta di pizzette con un impasto insolito, semplice, semplice, e tagliate a forma di cuore (formine prese in prestito da mia sorella, perchè nella mia credenza c’erano solo a forma di pesce e di coniglietto!) son proprio belline, quindi ho optato per fare questa!

Ingredienti: (per 35/40 pizzette)

160 g di farina 00
160 g philadelphia (due confezioni)
20 g di burro
100 ml di passata di pomodoro
100 g di formaggio per pizza o altro tipo di formaggio da fondere
sale
olio
origano

Preparazione:

Mettere in un contenitore la farina, il philadelphia, il burro ammorbidito ed un pizzizìco di sale. Lavorare un po’ con la forchetta e poi con le mani (a questo punto si può anche metterlo sul tavolo per lavorarlo meglio). All’inizio sembrerà che non si riesca ad amalgamare bene, ma pian piano si formerà un bell’impasto omogeneo. Formare una palla, avvolgerla nella pellicola trasparente e lasciar riposare in frigo per una quindicina di minuti.

Intanto accendere il forno a 180°, preparare il formaggio tagliandolo a cubetti ed insaporire la passata con sale, olio e origano.

Stendete l’impasto abbastanza sottile, e tagliare con le formine a forma di cuore.

Adagiate le pizzette sulla teglia da forno, ricoperta con la carta forno e conditele con un cucchiaino di salsa di pomodoro ed un cubetto di mozzarella o il formaggio che si sta usando.

Cuocere nel forno preriscaldato per circa 15 minuti o fino a che la superficie non risulterà dorata.

Sono buonissime!!!

Ed ora 7 cose di me, visto che sono stata citata da donatella nel suo blog, che mi ha premiata, passandomi la palla di questo giochino, tanto per conoscerci un po’ meglio:

1. Odio il colore marrone e non ho praticamente quasi nessun capo di abbigliamento di questo colore (me ne vengono in mente solo 4 per l’esattezza!).

2. Mi piace parlare con gli sconosciuti, ed ho imparato che per avvicinarmi alle persone a volte basta sorridere con il cuore!

3. Quando faccio colazione al bar prendo sempre cornetto integrale col miele e succo di frutta ace, bevuto rigorosamente dalla boccetta.

4. Mi piacciono molto i capelli corti, ma siccome amo lo stile anni ’40 devo tenerli lunghi almeno fino alle spalle per acconciarli adeguatamente, quando esco vestita di tutto punto per andare a ballare!

5. Nel mio armadio ci sono più vestiti anni ’40-’50 che vestiti “normali”: sono sia riproduzioni che veri abiti vintage. Quando non vesto vintage, di solito sono in tuta da ginnastica e felpa/maglietta!

6. Ogni volta che in tv danno Dirty Dancing lo guardo, tanto che lo so praticamente a memoria: l’avrò visto 100 volte, ma mi piace troppo!!

7. Ho il terrore degli zombie e quando torno a casa di notte, per aprire il cancello del garage con la chiavetta, ho tutto un rito: chiudo le portiere, mi slaccio la cintura, guardo intorno, abbasso il finestrino con una mano e con l’altra apro il cancello e poi richiudo subito, spostandomi col corpo più che posso dalla parte opposta per evitare che possa essere presa…lo so, sto male °_°!!

Adesso dovrei passare a 15 persone, ma siccome sono nuova nel mondo dei blog culinari, non ho così tante amicizie ancora, e quindi passo alle mie compagne di viaggio!!

Alla prossima,
bunny.

 
6 commenti

Pubblicato da su 8 febbraio 2012 in Aperitivo, Chi siamo, Ricette Vegetariane

 

Tag:

Mi presento: Brioche82

Ciao a tutti, io sono Brioche!

Più che una brava cuoca credo di essere una buona forchetta, ma quando ne ho la possibilità mi piace moltissimo cucinare perchè stare dietro ai fornelli ha un effetto rilassante su di me.

Sono Salentina e ho una mamma che cucina tanto e bene, quindi quelli che posterò qui saranno perlopiù piatti della tradizione, veloci e semplici, ma sicuramente saporiti.

Di me posso dirvi che ho una passione smodata per i cani (ho una cagnetta, Maya, di 4 anni che adoro) e per la regina Maria Antonietta, mi piace disegnare, leggere e sono affascinata anch’io dal Giappone.
Per ora è tutto….benvenuti a voi che ci leggerete e buon appetito! ^_^

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 28 novembre 2011 in Chi siamo

 

Eccomi: chi è Sissina?

Ciao a tutti!!

Io sono Sissina ho 31 anni tra qualche giorno, sono di Ancona e sono mamma di una bimba di 5 mesi che al momento assorbe quasi tutto il mio tempo ed energie!

Sono un pò una contraddizione vivente! Mi entusiasmo facilmente per le cose nuove mi ci butto a capofitto, ma l’interesse poi svanisce in poco tempo!

Mi piace però tutto quello che è tecnologia, la musica e svegliarmi guardando il mare….e anche sperimentare e mettermi alla prova in cose nuove.

In cucina mi stimola preparare manicaretti per altri più che per me stessa; anche se sono (o dovrei essere!!!) praticamente sempre a dieta, sono golosa e quindi mi piace soprattutto preparare dolci e torte, è una cosa che mi rilassa e diverte!

Per il momento è tutto, alla prossima ricetta!

Sissina

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 25 novembre 2011 in Chi siamo

 

eccomi qua: Cippola

Ciao a tutti io sono Cippola, vivo a roma e cucinare è una delle tante cose che mi piace fare.
Perchè?
perchè sono una persona creativa, e cucinare è un ottimo modo per espirmere la mia creatività e giocare con i colori, mi piace organizzare pranzi o cene con i miei amici e cucinare ogni volta qualcosa di nuovo e di diverso e usare loro come cavie 🙂
Maggiormente mi diverto a preparare, quiche o torte salate, zuppe, risotti e ogni tanto qualche dolce, anche se non sono un gran golosa e prediligo il salato,…sono un po carente sulla preparazione di carne e pesce, ma volenterosa di cucinare anche con questi ingredienti.

Oltre alla cucina, le mie passioni sono i libri (comprarli, leggerli, sfogliarli regalarli) di cucina, romanzi, illustrati e non; i gatti, divido casa con 3 adorabili pesti; il giappone per la sua cucina, la letteratura, i colori, le tradizioni e tutte quelle cose che lo rendono un paese unico, che spero di poter presto andare a visitare;

che altro dire? per ora nulla, avremo tempo per conoscerci meglio man, mano che andremo avanti con questo progetto, ed ora vi saluto e vado a pensare a quale ricetta postare per prima!

 
3 commenti

Pubblicato da su 24 novembre 2011 in Chi siamo