RSS

Archivio mensile:dicembre 2011

Centrotavola di pan di zenzero

Quest’anno sono impazzita…sto sperimentando davvero di tutto in cucina!

Mi sono ritrovata a comprare questo set tagliapasta Tescoma ed ho deciso di realizzare il centrotavola per il pranzo che si terrà a casa mia il 26 dicembre!

Gli ingredienti:

  • 1 uovo
  • 160 g farina
  • 50 g zucchero a velo
  • 40 g miele intiepidito
  • 1 cucchiaino bicarbonato di sodio
  • un pizzico cannella macinata
  • un pizzico chiodi di garofano macinati (io non li avevo e quindi non li ho usati)

Impastare tutti gli ingredienti (io ho fatto con le mani) e lasciar riposare in frigorifero almeno 2 ore (fino a 14 giorni). Stendere poi la pasta su un piano da lavoro infarinato lasciando uno spessore di 2-3 mm (io ho dovuto fare 2 tentativi, la prima volta invece di un alberello era uscito un bonsai!!!!).

Tagliare con i vari cutters a stella e infornare a 150° fino a doratura (5-6 minuti dipende dal forno).

Lasciar raffreddare i biscotti e nel frattempo preparare la glassa reale amalgamando 200 gr di zucchero a velo con un albume in un contenitore di vetro o acciaio (non plastica).

Fare le decorazioni mettendone 2-3 cucchiaini in una sac à poche (io ne ho realizzata una usa e getta con la carta da forno, è pieno di tutorial online) e lasciar raffreddare.

Questo è il mio risultato:

Buon Natale a tutti!!!

Annunci
 
1 Commento

Pubblicato da su 23 dicembre 2011 in Ricette di Natale

 

Muffin al Cacao

Ho scoperto l’esistenza dei muffin 8 anni fa, durante un viaggio a new york, dove per 10 giorni ho assaggiato e gustato tanti muffin di gusti diversi e ne sono stata completamente conquistata!
Trovo irresistibili questi dolcetti morbidi, ricchi, profumati e golosi, e da quando ho scoperto che sono anche facili da preparare  è stata la mia rovina…non mi serve più andare all’estero per mangiarne di buoni, ma mi basta solo una mezz’oretta di tempo e pochi ingredienti 🙂

Oggi vi propongo la ricetta dei muffin al cacao:

ingredienti per 8 muffin:

– 70 grammi di burro
– 100 grammi di zucchero
– 2 uova
– 100 grammi di farina autolievitante per dolci
– 60 grammi di cacao amaro

procedimento:

accendere il forno a 190° e disporre 8 pirottini di carta in una teglia per muffin, oppure 8 pirottini doppi su una teglia da forno.

in una terrina sbattere le uova con lo zucchero e poi unire il burro ammorbidito (io l’ho ammorbidito nel microonde) e lavorarlo fino ad amalgamare bene gli ingredienti. Unire al composto poco alla volta la farina setacciata fino ad ottenre un composto liscio ed omogeneo, in fine setacciare il cacao ed unirlo al composto.

riempire i pirottini per 3/4 e infornare per circa 20 minuti, o fino a quando i muffin non saranno ben gonfi e dorati.

 
2 commenti

Pubblicato da su 22 dicembre 2011 in Dolci, Torte e Biscotti

 

French Toast

Fin da piccola ho avuto l’occasione di viaggiare molto con la mia famiglia. Per fortuna i miei non erano i tipici italiani che, dove vanno vanno, cercano pizza e pasta, salvo poi criticarne cottura e preparazione…no, i miei mi hanno insegnato ad assaggiare i piatti tipici di ogni posto in cui siamo andati, scoprendo così nuovi sapori e nuove ricette. Ed è per questo che, per me, viaggiare non vuol dire solo spostarsi in un altro paese, e vederne luoghi e monumenti, ma è soprattutto assaggiare piatti nuovi e sperimentare nuove cucine…un viaggio nel viaggio, insomma, che ti avvicina alla cultura locale, molto più di tante altre cose: trovarsi gomito a gomito con le persone locali, in un ristorantino di quartiere, dove nessuno parla la tua lingua è una delle esperienze più belle da fare in un paese straniero!

Tra i primi viaggi che ho fatto, e che hanno cambiato il mio modo di vedere il mondo, c’è stato quello negli Stati Uniti. Avevo più o meno 10 anni, e qui in Italia ancora non c’era traccia di MacDonald’s e di ketchup! Lì ho provato per la prima volta gli hamburger (non ero vegetariana) e la cucina giapponese, ed ho imparato che la colazione non deve essere per forza fatta con latte e biscotti, ma si può anche provare con uova, bacon e succo di arancia, pancake o french toast. Ed è proprio questi ultimi che ho adorato e che mi son portata dietro!

Li ho ritrovati anche a Tokyo, al Denny’s, un famoso family restaurant di stampo americano: i loro french tast a colazione sono sempre stati un punto fermo dei miei viaggi!!

Farli è semplicissimo: ci vuole un uovo, un goccio di latte, del burro e del pane in cassetta (quello un po’ più spesso è l’ideale), e poi l’immancabile sciroppo d’acero per condirli! Non si possono assolutamente mangiare senza (qui a Roma lo compro da Panorama)!!

Si batte l’uovo con un goccio di latte e un pizzico di sale. Intanto si fa scaldare la padella sul fuoco con un velo di burro, poi si immergono le fette di pane nell’uovo da tutte e due le parti e si mettono nella padella già calda, facendole dorare da entrambi i lati.
Si mangiano calde con un aggiunta di burro (se si vuole) e con tanto sciroppo d’acero (slurp!!).

Io me li faccio la domenica, di solito, quando ho più tempo, ed ho dato quest’abitudine anche a Brioche, che li ha adorati quando è stata a casa mia 😀 !

Alla prossima,
bunny.

 
1 Commento

Pubblicato da su 21 dicembre 2011 in Colazione, Ricette Vegetariane

 

Tag:

Salame al cioccolato

Il marito e’ tornato a casa qualche giorno fa con una busta di carta piena di cioccolata fondente ottima. La mamma l’aveva donata a qualcuno che fa dolci. Ora, io ringrazio per il pensiero, ma faceva un profumo! Lo ammetto, ne ho mangiata un bel po’ prima di decidere, che cosi’ non si poteva andare avanti. Allora l’ho presa, erano rimasti circa 200 gr. Cosa faccio, cosa non faccio…ci faccio il salame di cioccolata. Ho cercato ricette e ne ho trovate un sacco, ma solo col cacao in polvere.

Devo dire che avevo la tentazione di mettere il cacao e mangiare i 200 gr di cioccolata, cosi’.

Ma poi ho seguito la ricetta

  • 200gr cioccolato fondente
  • 100 gr di nocciole tritate
  • 300 gr di biscotti secchi
  • 100 gr di burro
  • 1 uovo
  • 100 gr di zucchero

Lo so, lo so. non e’ dietetico per nulla.
Lavorare il burro con lo zucchero e aggiungere l’uovo. Sciogliere la cioccolata e aggiungere anche questa.
Mischiare con i biscotti sbriciolati e le nocciole.
Mettere nella stagnola e dare la forma di un salame.
Mettere in frigo per 4 o 5 ore.
Mangiare con parsimonia.

 
2 commenti

Pubblicato da su 20 dicembre 2011 in Dolci, Torte e Biscotti

 

Tag:

Torta soffice ai peperoni

Ricetta sfiziosa per le fredde giornate come quelle che si profilano all’orizzonte.
Adoro i peperoni, in qualsiasi modo essi vengano preparati, son sempre buoni e poi sono un piacere anche per gli occhi con quei colori accesi! Questa ricetta la trovai qualche anno fa sul web (perdono non ricordo proprio dove 😦 ) mentre ero alla ricerca di un modo più originale di usare i miei peperoni ed ecco qui, una torta morbida e gustosa! Buon appetito!

Ingredienti per 4/6 persone:

2 peperoni
1 vasetto di yogurt bianco (tenete il vasetto, che userete come misurino)
2 vasetti di farina
1/2 vasetto di olio
2 uova intere
1 bustina di lievito
parmigiano q.b.
olio
aglio

Preparazione:

Lavare i peperoni e tagliarli a listarelle. In una pentola antiaderente con poco olio, mettere uno spicchio d’aglio e versarci i peperoni, lasciarli cuocere e nel frattempo, in una terrina mettere gli altri ingredienti e mescolare fino a che non otterrete una crema fluida. (Io ho aggiunto un pizzico di sale, non previsto nella ricetta, ma che seondo me ci sta!)

Incorporare 3/4 dei peperoni poi versare il composto in una teglia, livellare e aggiungere i restanti peperoni. Infornare in forno già caldo a 180° e cuocere fino a quando non sarà lievitata un pò e sarà di una consistenza simile al pan di spagna (io l’ho tenuta per circa mezz’ora).

Il risultato è davvero buonissimo e soffice da non crederci!

 
 

Tag:

Esperimento: torta margherita con la macchina del pane

Ebbene si!!! Per il matrimonio ci siamo fatti regalare la macchina per il pane!!!

Presa dall’ispirazione ho voluto provare a fare una torta margherita!

Devo dire la verità….avevo una miscela 9 torte in casa della Cameo ed ho usato quella. Ho aggiunto solo:

2 cucchiai di zucchero semolato
125 grammi di burro a temperatura ambiente
3 uova
50 ml di latte

Ma potete usare benissimo la vostra ricetta preferita!!!

Ho inserito tutti gli ingredienti nella mdp ed ho avviato il programma solo impasto, ripetendolo per una seconda volta.

Mi sono accertata che gli ingredienti fossero ben amalgamati e ho dato il via al programma solo cottura.

Questo è il risultato.

Alla prossima ricetta!!!!

 
 

Frittata di patate senza uova

Questa è una ricetta della tradizione romana che conoscono in pochi, e che mia mamma, sarda di nascita ma romana di adozione, ha imparato a preparare dalla mia bisnonna, nonna di mio padre, romana da sette generazioni ed ottima cuoca.
E’ un piatto che fino ad ora ho mangiato solamente a casa mia e che per questo considero una ricetta di famiglia, infatti tutte le volte che preparo questa frittata penso a Nonna Margherita, alla sua faccia buona dagli occhi gentili, al poco tempo che ho avuto per conoscerla ed ai tanti episodi della sua lunga vita che invece mi ha raccontato mio padre.

Ingredienti per una frittata piccola (padella di 20 cm di diametro):

– 3/4 patate
– sale
– olio
– peperoncino

procedimento:

lessare le patate, sbucciarle, schiacciarle con una forchetta e salarle.
Mettere un po d’olio e peperoncino in una padella, versarci le patate schiacciate e farle bene insaporire, poi compattarle in un’unico strato (la frittata deve essere alta!) e cuocere finchè non si forma una bella crosticina dorata, a questo punto girarla senza romperla e far dorare anche l’altro lato.
Ottima calda, è buonissima anche fredda!
E poi tagliata a quadretti si presta ad essere uno sfizioso aperitivo 😉

 
2 commenti

Pubblicato da su 15 dicembre 2011 in Cucina Romana, Ricette Vegane, Secondi Piatti

 

Tag: